Primi

Malloreddus quasi sardi

19 Maggio 2014

librocirio

Ecco il piatto che ho realizzato nella gara di cucina organizzata da Cirio

E’ sempre una grande emozione realizzare un piatto dal niente senza conoscere prima gli ingredienti da utilizzare. Non potevo non preparare un piatto delle mie origini sarde… Anche se un po’ rivisitati 🙂 Il sapore più bello? La consapevolezza di aver creato un ricordo che porterò per sempre con me, buon appetito!

 

Ingredienti:

  • 100 g di farina di semola
  • 50 g di farina 00
  • 2 rametti di rosmarino
  • Acqua q.b.
  • 1 lattina di Polpa Più Cirio
  • 1 peperone giallo
  • 1 fetta di guanciale
  • 100 g di scamorza affumicata
  • 1/2 cipolla
  • ½ peperoncino
  • 3 foglie di basilico
  • Olio extravergine q.b.
  • Vino bianco q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Per i malloreddus: tritate finemente gli aghi di rosmarino e aggiungeteli alla miscela delle farine. Unite un filo d’olio e tanta acqua da formare un impasto morbido. Lavorate bene l’impasto e mettetelo a riposare per 30 minuti coperto.

Una volta trascorso il tempo di riposo, formate con l’impasto “salsicciotti” della stessa dimensione. Non dovranno essere molto grandi poiché dovrete ottenere dei gnocchetti e non dei gnocchi!

Dividete in piccoli tocchetti e date la forma caratteristica rigata facendoli “scivolare” su una forchetta o sull’attrezzo apposito. Disponete i malloreddus su un vassoio con farina di semola per non farli attaccare e lasciateli seccare all’aria.

Per il condimento: in un padellino fate rosolare a fiamma vivace il guanciale tagliato a tocchetti per renderlo molto croccante, poi tenetelo da parte. In un’altra padella, fate stufare la cipolla tagliata finemente, unite il peperone tagliato a quadratini piccoli e salate leggermente. Dopo una buona rosolatura, sfumate con poco vino bianco. Una volta sfumato il vino, unite anche la Polpa Più Cirio, il basilico e il peperoncino. Portate a cottura regolando di sale e aggiungendo dell’acqua di cottura se necessario.

Cuocete i malloreddus in abbondante acqua salata e scolateli, una volta cotti, direttamente nella padella del sugo avendo cura di tenere da parte un po’ dell’acqua di cottura. Saltate la pasta in padella aggiungendo acqua di cottura se necessario.

Impiattate guarnendo il piatto con guanciale croccante e scamorza tagliata a listarelle…

… “Stuzzichevole”!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.