Primi

Fregula risottata al curry, zucchine e mazzancolle con Pecorino Sardo Dolce DOP

10 Marzo 2016
Fregula

Eccomi con una nuova avventura, insieme alla fregula! Per il mese di Marzo e Aprile sarò il  testimonial per il Consorzio di Tutela del Pecorino Sardo DOP. Un prodotto che fa parte delle mie origini materne e che ha accompagnato la mia vita, quindi sono felice di poter creare ricette con questo fantastico formaggio. Oggi vi presento la mia prima rivisitazione con il Pecorino Dolce DOP. Ma seguitemi perché in questi due mesi scopriremo insieme le  sue peculiarità e la sua storia!

La scelta della fregula non è una scelta a caso. Ma è il rievocare di un ricordo, una parte delle mie origini.

Uniione di due diverse culture regionali, a dire il vero anche più di due! Ma quella piemontese e sarda in particolare.

Ricordo con affetto le mani di mia zia e mia bisnonna che preparavano la fregula fatta a mano… Semola e acqua  che, grazie al movimento delle dita e della mano, si trasformavano in piccoli “granelli”. Sì, perché contrariamente alla fregoua che trovate in commercio, quella fatta in casa è irregolare, ruvida e la rende ottima per raccogliere i condimenti.

Ahimè non ho avuto occasione di imparare questa bellissima arte e mi devo accontentare della fregula “liscia” (come la chiamo io) ma anch’essa può dare molte soddisfazioni.

A casa nostra si usava nella minestra con il pomodoro ma io non riesco a non sperimentare ed ecco una ricetta dalle note orientali con cui scoprirete quanto è buono l’abbinamento curry – Pecorino – zucchine. Provare per credere!

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 g di fregula
  • 1 zucchina
  • 1 scalogno
  • 200 g di mazzancolle
  • 1 cucchiaio di curry
  • 120 g di Pecorino Sardo Dolce Dop
  • Vino bianco q.b.
  • Brodo vegetale q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.

 

Preparazione

In una padella a bordi alti, fate stufare lo scalogno tritato finemente in un cucchiaio d’olio e 1 cucchiaio di brodo.

Versate la fregula e fatela tostare per 2 minuti. Sfumate con il vino bianco.

Portate la fregula a cottura e procedete come per un risotto, aggiungendo il brodo (in cui avrete sciolto il curry) quando necessario. A metà cottura, unite le zucchine tagliate a rondelle e le mazzancolle sgusciate e tagliate in due.

A fine cottura, regolate di sale e mantecate con il Pecorino Sardo Dolce Dop tagliato a cubetti piccoli…

…”Stuzzichevole”!

E voi la conoscete la fregula? Quale pasta tipica della vostra zona preferite?

LEGGI ANCHE QUI PER SCOPRIRE UN PO’ DI STORIA E UN’ALTRA RICETTA: Fregula al pomodoro

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.