Ricette Secondi

INVOLTINI DI VERZA E SALSICCIA

7 febbraio 2018
Involtini di verza

Gli involtini di verza ripieni di carne sono un perfetto esempio di cucina del recupero. Ne esistono molte versioni sia di connotazione regionale italiana sia oltre i confini dell’Est… Qualunque sia la loro provenienza sanno scaldarti il cuore e la pancia!

 

In Piemonte, gli involtini di verza sono conosciuti come Pés Coj, o molti li confondono con i Capunét. Ma i secondi sono fatti con i fiori di zucchina, ma mantengono sempre un ripieno di carne. In realtà, si trovano con molte varianti sia negli ingredienti sia nei loro nomi in tutta Italia. Basti pensare ai Rambassici friulani insaporiti dalla paprika, ai Verzolini piacentini, ai Previ ripieni di origine ligure. Anche all’estero, dalla Serbia fino alla fredda Russia ne abbiamo diversi esempi. E come non pensare anche agli involtini di vite della Grecia?

Come in molti altri casi è suggestivo provare ad immaginare quale viaggio abbia fatto questo involtino, da dove sia partito e come, mescolandosi alle tradizioni del luogo, abbia dato vita ad una sua nuova versione… Chissà chi ha preparato uno dei primi Involtini di verza…

I MIEI INVOLTINI DI VERZA E SALSICCIA

Mia nonna materna, di origine sarda (lo so in Sardegna non si usa come piatto, ma dopo tanti anni la cucina sarda si è fusa con quella piemontese 🙂 ), ci preparava spesso gli involtini di verza con la salsiccia e  con la carne macinata. Una versione davvero gustosa per far mangiare un po di verdura anche ai palati più difficili. Ho cercato un po’ di ricordare come li faceva e di riproporveli… Ma le alternative ci sono, leggete fino in fondo 🙂

Ingredienti:

  • 4 foglie grandi di verza sbollentate
  • 100 g salsiccia
  • 100 g di carne di manzo macinata
  • 1 uovo
  • 40 g parmigiano grattugiato
  • 80 g formaggio tipo fontina
  • 4 – 5 cucchiai di salsa di pomodoro pronta
  • Sale e pepe q.b.
  • 1 rametto di rosmarino

Preparazione

In una ciotola, unite la salsiccia privata della pelle, la carne macinata, l’uovo, il parmigiano (tenetene un po’ da parte), il formaggio tagliato a cubetti e, se volete, qualche spezia di vostro gradimento (noce moscata, pepe, ecc…).

Ponete un po’ di farcia ( la quantità dipende molto dalla grandezza della foglia) sulla foglia di verza precedentemente sbollentate e arrotolate a involtino. Mettete gli involtini in una pirofila, cospargeteli con la salsa di pomodoro e una manciata di parmigiano.

Infornate in forno caldo a 180° per 25 minuti circa.

L’idea per stare più leggeri

Invece della salsiccia, che un contenuto di grasso, potete sostituire con carne bianca macinata oppure farcire con un mix di cereali a scelta e un bel ragù di verdure 🙂

L’idea anti – spreco (come vuole la tradizione)

Potete riciclare carni arrosto e simili, frullandole e amalgamandole con 1 uovo e erbe o spezie a scelta. In questo caso la cottura sarà più breve, essendo già cotta la carne.

… “Stuzzichevole”!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.