RICETTE BAMBINI Rubriche Una Tavola a colori

Primi passi in cucina per piccoli chef

15 ottobre 2018

Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto:
1. A essere contento senza motivo.
2. A essere sempre occupato con qualche cosa.
3. A pretendere con ogni sua forza quello che desidera.
(Paulo Coelho)

I “grandi” hanno sempre un po’ timore a lasciare pasticciare in cucina i piccoli, perché sporcano, perché non sanno cosa combinano ecc…

In realtà, dobbiamo essere consapevoli delle loro grandi capacità  e di quanto sia importante promuovere la loro autonomia, creatività e autostima. Le prime volte potete accompagnarli nell’acquisire le buone pratiche per stare in cucina (pericolosità di alcune attrezzature, la pulizia necessaria ecc…) e lasciare, man mano che acquisiscono dimestichezza, campo libero ai piccoli chef! Bisognerà pulire un po’… Direi che il loro benessere, divertimento, costruzione dell’identità ecc… siano più importanti, no?

Ecco alcune ricette che potrete realizzare insieme. Il vostro supporto sarà nelle fasi più critiche (come mettere la teglia in forno) o, ed io lo consiglio sempre caldamente, un ottimo modo per trascorrere del tempo condiviso.

POLPETTE E SPIEDINI

Ecco due preparazioni che i bambini possono preparare anche da soli.

Nel caso degli spiedini, potete posizionare sul tavolo di lavoro tutti i possibili ingredienti e lasciare spazio alla creatività e alla fantasia… Per i più piccoli potete prevedere ingredienti che non hanno bisogno di cottura (frutta, olive, formaggi ecc…) e aumentare la difficoltà inserendo anche alimenti da cuocere.  Magari le prime volte scoprirete abbinamenti un po’ azzardati, ma mostratevi sempre orgogliosi del lavoro fatto e, per dare delle linee guida, potete farne anche voi qualcuno spiegando perché avete scelto proprio quegli ingredienti e non altro. E poi chissà… I vostri pargoli potrebbero scoprire abbinamenti inaspettati 🙂

Impastare con le mani è una delle cose preferite dai bambini. E’ adatto anche per i più piccoli e aiuta molto la manipolazione. Non è bello mettere le mani, mescolare e scoprire consistenze diverse?

Le polpette sono uno di quei piatti di cui non ci si stanca mai. Per me, nel bagaglio di ognuno di noi deve esserci la ricetta di una polpetta 🙂 Ottime per riutilizzare avanzi. sono buone fritte, in umido, al forno o anche senza cottura (ingredienti freschi o dolci con cioccolato, ricotta ecc…).

Ed io cosa ho fatto? Vi ho messo insieme le due cose ed ecco gli SPIEDINI DI POLPETTE!

SPIEDINI DI POLPETTE DI POLLO E OLIVE AL FORNO

20170118_132350

Ingredienti per circa 18 – 20 polpette:

  • 1/2 petto di pollo
  • 1 confezione di olive verdi snocciolate
  • 2 patate medie
  • 1 uovo
  • 50 g di formaggio a scelta
  • Pangrattato q.b.
  • Sale q.b.
  • Latte q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Stecchini lunghi

Preparazione

Della cottura occupatevene voi grandi 🙂 Se avete il pollo già cotto potete riutilizzare quello (così non sprechiamo niente), altrimenti cuocete il petto di pollo a vapore o lessato (ma lo sconsiglio perché tutti i nutrimenti rimarrebbero nell’acqua di cottura), alla piastra o come faccio io: metto a pezzi grandi pollo e patate sbucciate nei sacchetti per la cottura dietetica, appoggio il sacchetto su una placca rivestita e inforno a 180°C per circa 30 minuti (il tempo può variare a seconda della grandezza dei pezzi). Questi sacchetti li trovo utilissimi poiché non necessitano di NESSUN GRASSO AGGIUNTO come olio, burro ecc…

Fatelo insieme ai vostri bimbi, è importante imparare ad utilizzare nel modo corretto gli strumenti di cucina: una volta cotto, trasferite il pollo e le patate ancora abbastanza calde e le olive in un mixer. Se il composto risulta un po’ asciutto, unite uno o due cucchiai di latte.

Attenzione: è importante che il pollo e le patate siano ancora caldi così il composto risulterà più liscio ed omogeneo.

Ora tocca ai piccoli chef mischiare in una ciotola il composto di pollo, l’uovo, il formaggio e il sale. Con cosa? Ma con le mani! Se il composto dovesse risultare troppo molle, aggiungere un po’ di pangrattato. Formate insieme delle belle polpette da passare poi in un po’ di pangrattato e infilzare con gli stecchini lunghi. Posizionate su una placca da forno rivestita e cospargere con un filo d’olio..

Grandi tocca a voi infornare a 200°C fin quando non saranno ben dorate 🙂

Buon appetito!

L’idea in più

Avete avanzato delle polpette? Fatele scaldare in un bel sugo di pomodoro a l basilico!

CROCCHETTE DI PATATE AL FORNO

20170118_132709

Ingredienti:

  • 1 Kg di patate
  • 1 uovo
  • 60 g di formaggio a cubetti
  • 60 g di dadini di prosciutto cotto
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Olio evo q.b.

Preparazione:

Grandi mettete a lessare le patate  con la buccia in acqua fredda dopo averle ben lavato. Ancora abbastanza calde, schiacciate le patate con l’apposito attrezzo. Non sarà necessario sbucciarle se non le fate raffreddare troppo… Vedrete!

Ora i più piccoli: potete mescolare in una ciotola le patate, il formaggio, il prosciutto, l’uovo, il sale e la noce moscata. Se il composto è troppo morbido, aggiungete un po’ di pangrattato. Formate le crocchette della forma che più vi piace, aiutandovi anche con delle formine come ho fatto io 🙂

Impanatele con del pangrattato e disponetele su una placca da forno rivestita. Cospargete con un po’ d’olio e…

Grandi infornate a 200°C fin quando non saranno belle dorate 🙂

L’idea in più

Io ho usato formaggio e prosciutto (un classico intramontabile), ma potete variare gli ingredienti: olive, pomodori secchi ecc… Per creare crocchette sempre diverse!

 

Vi aspetto per la prima diretta sulla mia pagina Facebook per la rubrica “Una tavola a colori”

Giovedì 18 Ottobre alle 11

Parleremo di primi passi, di autostima e molto altro… Avete domande? Scrivetemi e vi risponderò in diretta 🙂

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.