Piemontesina Bella TORINO

Una golosa per caso: Albergo Ristorante San Giors, il più antico albergo di Torino

28 Giugno 2019
San Giors

Il San Giors è il luogo dove passato, presente e futuro si fondano insieme in una magica esperienza da viaggiatore del tempo.

L’Albergo Ristorante San Giors

L’Albergo San Giors è uno dei più antichi d’Italia e nel 2013, infatti,  è stato dichiarato Locale Storico d’Italia. Il San Giors si trova nella Contrada di San Pier del Gallo (corrispondente all’attuale via Torquato Tasso, nei pressi di Largo IV Marzo e via Conte Verde) tra Porta Palazzo e Borgo Dora. La sua storia (leggetela QUI) ha visto passare diverse epoche, crisi e gestioni a volte del tutto inaspettate.

Oggi, grazie al coraggio della proprietaria l’architetto Simona Vlaic, il San Giors è rinato mantenendo in sé due anime: il passato e la tradizione nella parte del Ristorante, e la contemporaneità nelle stanze che si trova al piano superiore.

Il passato rivive negli arredi, nel legno e nella scelta di offrire una cucina tipica ma che ben si fonda alla reinterpretazione dello Chef Manolo Murroni.

Salendo le scale, invece, ci si trova catapultati in inganni percettivi, colore e arte. Potete pernottare e scegliere la stanza che preferite tra le 13 realizzate da altrettanti artisti (QUI TROVATE L’ELENCO). Ogni stanza segue un tema e vi sembrerà di stare in piccoli mondi magici. Non vi resta che scegliere la vostra preferita!

Lo Chef Manolo Murroni

Chef Manolo Murroni

Lo Chef Manolo Murroni, 41 anni con un cuore sardo ma un’anima da cittadino del Mondo, mi ha colpito per la sua umiltà e passione lasciandomi sorpresa dal grande livello che ha saputo dimostrare nei suoi piatti.

Piatti dove il colore e le emozioni nei contrasti e nelle tecniche trovano espressione senza perdere coerenza e rispetto per il luogo e l’identità non solo di un albergo storico ma della stessa città ospitante.

Vitello tonnato dello Chef Manolo Murroni

Grazie alla sua sensibilità e capacità interpretative ha saputo valorizzare al meglio la cucina piemontese di tutto il territorio. In carta potrete perciò trovare dei veri must della tradizione come il vitello tonnato, gli agnolotti del plin al sugo d’arrosto, Brasato al barolo, la bagna caoda e udite, udite il tipico bollito misto con ben 8 tagli di carni (muscolo, testina, scaramella, lingua, brutto e buono, coda, cotechino e gallina) con le 7 salse di accompagnamento (bagnetto verde e rosso, cognà, mostarda di frutta, salsa d’avije, rafano e maionese).

Ma il suo estro trova respiro con l’appuntamento del Martedì con “I sapori del mese”  che sa di viaggi nei vari punti dell’Europa dove lo Chef Murroni ha vissuto numerose esperienze nei grandi ristoranti.

Lo Chef Murroni riesce a trovare il giusto equilibrio tra tradizione e innovazione, tra cuore e tecnica, inaspettato e familiare.  Se volete vivere un’esperienza gastronomica esaltante (prepara i piatti sul momento, anche fuori menù!) questo è di certo il posto giusto.

San Giorsvia Borgo Dora 3, Torino.

Aggiornamenti

Settembre 2019: lo Chef Murroni non dirige più la cucina del Ristorante San Giors, attendo di scoprire quale nuova avventura intraprenderà questo Chef eccezionale e chi lo sostituirà alla direzione del San Giors. Stay tuned!

Ottobre 2019: alla guida del ristorante è arrivato lo Chef Paolo Ribotto, presto il racconto e i piatti della proposta che esalta la tradizione piemontese. Stay tuned!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.