CUNESE Piemontesina Bella

#visitgranda 01, Valle Grana: terra del Castelmagno DOP e del tartufo nero

29 Giugno 2015

In arrivo all’Agriturismo Fior di Campo in provincia di Dronero, già pregusto i paesaggi e l’avventura che mi sta attendendo: cosa vedrò, cosa assaggerò?

L’accoglienza è splendida in questo Agriturismo dove ogni stanza ha come tema un fiore: io scelgo il solare #girasole. Stanze davvero stupende dove trovo un regalo di prodotti mangerecci… Mi sento davvero coccolata!

castelmagno2

Prima tappa ufficiale è il Caseificio Cooperativo Alta Valle Grana dove regna il Castelmagno DOP di montagna. La storia del Castelmagno è antica: pensate che Carlo Magno, ospite del Vescovo di Saluzzo, se ne fece portare delle forme ad Avignone. Il primo documento risale al 1200.

Ne esistono di due tipi: uno TRADIZIONALE (di montagna ed è il nostro caso) ed uno d’ALPEGGIO che per dirsi tale deve essere prodotto dai 1000 mt in su. E’ un formaggio di latte crudo vaccino che non prevede pastorizzazione. La stagionatura deve avere un minimo di 60 giorni. QUI le info.

CIO’ CHE HO VISTO E SENTITO….

  • La lavorazione è più complessa di quanto credessi
  • Viene marchiata ogni forma con la “C” (subito la mia fantasia ne ha fatto un supereroe)
  • Prolungando la stagionatura si riduce in dimensione e cambia il suo colore
  • Aprendo le celle di stagionatura vengo investita da un forte odore di ammoniaca (è il processo di stagionatura che lo produce…)
  • Nella degustazione scopro che il mio preferito è quello più stagionato
  • Per riconoscerlo deve avere il suo adesivo

 

 

IMG_20150608_200951

Tartufo nero di Montemale De.Co.

Ed eccoci al campo sperimentale di coltivazione del Tartufo Nero Pregiato di Montemale De. Co. (denominazione comunale). Io solitamente il tartufo lo mangio e al massimo lo utilizzo nelle mie ricette…

Davvero non sapevo che…

  • Il tartufo non è spontaneo come si pensava un tempo
  • Infatti sembra che siano le pratiche degli agricoltori a favorire la loro crescita. Chi comanda è il suolo, infatti dove si nascondono i tartufi non cresce l’erba…
  • Il ciclo di crescita del tartufo: nel mese di Maggio iniziano a formarsi, con l’autunno e le piogge crescono e  con l’inverno matura!
  • Potete anche voi trovare i tartufi insieme ad un cagnolino carino come questo, qui potete prenotare visite guidate.

 

IMG_20150608_201101

Barbarià

Poi ti guardi attorno per rubare anche solo per un attimo un particolare e… Scopriamo l’esistenza del Barbarià, una coltivazione a impatto zero (qui le info) e potete trovare i suoi prodotti e farine al Mulino Cavanna di Dronero. 

Per finire in bellezza… Cena a base di Castelmagno Dop  all’Agriturismo Fior di Campo!

E domani è un altro giorno….

La vostra Stuzzichina

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.